Nelle ultime settimane diverse donne mi hanno chiesto di parlare di rimedi naturali per ridurre i sintomi premestruali e mestruali. Ho deciso quindi di scrivere questo articolo che possa dare qualche indicazione utile.

Innanzitutto è bene sapere che, sebbene ci insegnino sin dal menarca che sia normale soffrire prima e durante le mestruazioni, un ciclo mestruale sano non dovrebbe dare sintomi tali da interferire con le normali attività quotidiane. Qualche lieve crampetto sopportabile senza l’aiuto di medicinali è normale, mentre crampi che piegano in due non lo sono. Così come non si dovrebbe avere forte ritenzione idrica, forte dolore al seno ecc.

Sono invece più normali alcuni lievi cambiamenti nell’umore, nella capacità di concentrarsi e nell’energia vitale generale, motivo per cui è bene riposare durante la settimana prima delle mestruazioni e durante le mestruazioni stesse. Ma anche qui bisogna stare attente: se gli sbalzi d’umore sono eccessivi e ci si sente esauste, c’è sicuramente qualcosa che non va.

Tutti i sintomi che alterino molto la qualità della vita sono conseguenza di squilibri ormonali e vanno indagati tramite esami appositi.

Mi preme anche avvertire che in questo articolo ci sono indicazioni generali, ma che ogni donna è un caso a sé e nelle discipline olistiche è importante guardare al singolo individuo per poter dare un aiuto personalizzato e quindi più efficace, cosa che faccio tramite le consulenze di naturopatia.

Ma veniamo ai sintomi più comuni che le donne sperimentano prima e durante le mestruazioni e a come si può intervenire per trovare sollievo.

Crampi

I crampi sono un sintomo molto comune: la maggior parte delle mie clienti presenta questo sintomo, spesso in modo piuttosto debilitante.
Come accennavo in precedenza, qualche crampetto lieve è normale, dopotutto l’utero si contrae per espellere il sangue e l’endometrio e questo può causare un po’ di dolore.
Quando il dolore è molto forte, però, significa che qualcosa non va. Ci sono diverse cause per crampi molto dolorosi, come ad esempio un flusso grumoso con grossi coaguli, infiammazione pelvica, endometriosi, fibromi, infezioni, ma anche stress e ansia possono aumentare fortemente i dolori senza alcuna causa fisica.
È quindi bene conoscere le cause del proprio problema prima di intervenire, ma in ogni caso, i seguenti rimedi possono aiutare.

Integratori: magnesio bisglicinato (o glicinato, le due parole sono sinonimi e si tratta dello stesso integratore) e vitamina B6. Entrambi hanno qualità antispasmodiche e aiutano a ridurre la forza dei crampi e quindi il dolore.

Erbe: foglie di lampone (non frutto, mi raccomando!), viburno, menta, achillea, camomilla, calendula.
Queste erbe si possono assumere in tisana, tintura o capsule e hanno tutte qualità antispasmodiche. In commercio ci sono anche miscele già pronte contenenti alcune di queste erbe.

Oli essenziali: un auto-massaggio con olio di lavanda, cipresso e/o salvia sclarea può donare sollievo dai crampi.
N.B. gli oli essenziali non vanno mai usati puri sulla pelle, vanno diluiti in oli vettori come ad esempio quello di mandorla.
(A proposito, a breve proporrò un workshop online di auto-massaggio del grembo! Iscriviti alla mia newsletter per non perdertelo!)

Flusso abbondante

C’è purtroppo l’idea errata, diffusa spesso anche da alcuni medici/ginecologi, che un flusso abbondante sia normale. Mi capita spessissimo di avere clienti che lamentano un flusso quasi emorragico e mi dicano “ma il ginecologo ha detto che è normale”.
In realtà un flusso che superi gli 80ml durante tutta la durata della mestruazione è considerato ipermenorrea e non è quindi normale.
Anche in questo caso le cause possono essere moltissime ed è bene indagare a fondo con un bravo medico.
Ci sono comunque rimedi che possono aiutare a ridurre il flusso.

Integratori: ferro, zinco, vitamina A e vitamina B6 possono aiutare in caso di ipermenorrea.

Erbe: foglie di lampone, timo, alchemilla, achillea, borsa del pastore, ortica, calendula e salvia sono tutte erbe emmenagoghe che possono ridurre e normalizzare il flusso.

Oli essenziali: geranio, rosa e cipresso (dissolti in olio vettore) per un auto-massaggio del grembo aiutano a ridurre il flusso.

Sindrome premestruale

La sindrome premestruale è un insieme di sintomi che compaiono all’incirca nella settimana prima delle mestruazioni (in alcune donne può durare di più, in altre di meno) tra i quali: gonfiore dell’addome, del seno e/o delle gambe, dolore al seno, mal di testa/emicrania, ritenzione idrica, aumento di peso, costipazione o diarrea, brufoli, irritabilità, ansia, insonnia, lieve depressione, mancanza di concentrazione e coordinazione fisica. Di nuovo, siamo di fronte a degli squilibri che vanno quindi indagati. La sindrome premestruale non è la normalità e non dovrebbe essere presente, se non in modo molto lieve un paio di giorni prima delle mestruazioni.
Ci sono 4 tipi diversi di sindrome premestruale, per questo motivo non è semplicissimo dare consigli generici ed è meglio ricorrere a consulenze personalizzate, ma si può comunque trarre beneficio dai seguenti rimedi.

Integratori: olio di enotera, vitamina C (utile per aiutare la produzione di progesterone!), vitamina E, vitamina B6, magnesio bisglicinato (o glicinato, è la stessa cosa), zinco, ferro e cromo picolinato.

Erbe: agnocasto e dioscorea sono utili in caso di livelli bassi di progesterone; la ritenzione idrica si può alleviare con tarassaco, betulla, bardana, ippocastano, equiseto, gramigna, gallium aparine, barba di granturco; il trifoglio rosso è utile in caso di livelli bassi di estrogeni; fitolacca e gallium aparine possono ridurre il dolore al seno; per l’ansia e l’insonnia possono dare sollievo valeriana, verbena, passiflora, tiglio, camomilla e iperico; per lieve depressione sono ottimi rosmarino, avena, cannella e melissa; in caso di problemi digestivi e intestinali ci vengono in aiuto camomilla, menta e zenzero; per il mal di testa e l’emicrania il partenio è un’ottima erba.

Oli essenziali: un bagno caldo con qualche goccia di olio di rosmarino e geranio può ridurre i sintomi della sindrome premestruale inclusi ritenzione idrica e irritabilità; l’olio di lavanda e quello di salvia sclarea massaggiato su tutto il corpo (in olio vettore) possono aiutare a bilanciare gli ormoni e ridurre la sindrome premestruale. L’olio di rosa e quello di cipresso possono dare sollievo in caso di lieve depressione. L’olio di franchincenso è antinfiammatorio e può aiutare in caso di dolore al seno (sempre massaggiato diluito in olio vettore).

Alimentazione e stile di vita

Per tutti questi disturbi, è ovviamente necessario integrare uno stile di vita adeguato che contempli un’alimentazione sana, movimento, contatto con la natura e riduzione dello stress tramite tecniche di rilassamento.
A livello alimentare ci sarebbe molto da dire e ho infatti in programma un articolo, ma in generale almeno nella settimana prima delle mestruazioni è bene evitare o ridurre al minimo latticini, uova, alcool, carboidrati da cereali (specialmente se da farine bianche!), zucchero, carne rossa, sostanze eccitanti (caffeina, ecc.) e sale, favorendo invece tanta verdura, soprattutto a foglia verde, carboidrati cosiddetti “gentili” (quinoa, patate dolci, riso, avena, segale) e proteine leggere (proteine vegetali da legumi, pesce e carne bianca se non siete vegetariane/vegane).
A livello emozionale ci possono aiutare anche i fiori di Bach, ne ho parlato in questo post su Instagram!

Fertilità Consapevole

Un altro strumento preziosissimo che aiuta a vivere meglio il proprio ciclo mestruale è la Fertilità Consapevole (Fertility Awareness in inglese) che permette di conoscere e comprendere le fasi del proprio ciclo mestruale ed insegna a vivere ogni fase al meglio in modo da sfruttarne le energie e i doni.
A questo proposito, sono in arrivo su Sacre Radici due corsi per imparare la Fertilità Consapevole in modi un po’ diversi a seconda delle preferenze di ogni donna:

  • Le Stagioni Interiori, per scoprire il ciclo mestruale da una nuova prospettiva!
    Connettendoti con le tue stagioni interiori imparerai a comprendere le tue fasi, conoscerai le quattro donne archetipiche che vivono in te e capirai come i cicli ormonali influenzino la tua vita quotidiana e possano quindi essere tuoi alleati.
    Questo corso verrà lanciato a brevissimo, quindi se sei interessata ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter per non perdere l’annuncio e un’offerta speciale!
  • Più avanti nell’anno arriverà invece Cyclewise, un percorso per imparare un metodo scientifico per tenere traccia del tuo ciclo mestruale, sapere sempre in che fase ti trovi, quando ovuli e quando avrai le mestruazioni.
    Questo ti permetterà di avere una conoscenza approfondita del tuo corpo e dei suoi ritmi e ti donerà potere personale e controllo sulla tua vita. Uno strumento prezioso per ogni donna!

Infine, ricorda… se anche a molte di noi è stato insegnato, per via di un modo di pensare figlio di millenni di patriarcato, che le mestruazioni siano una maledizione, che le donne debbano patire e che sia normale soffrire prima e durante le mestruazioni, la realtà è ben diversa. Il ciclo mestruale, se compreso e vissuto bene, è un alleato preziosissimo per la donna in ogni ambito della sua vita! Già solo trasformando la propria visione negativa (se presente) sul ciclo e le mestruazioni si possono avere benefici enormi.

Un abbraccio in bellezza,
Alice

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo in modo che possa portare benefici anche ad altre donne.
Se senti il bisogno di farti accompagnare in percorsi di benessere personalizzati posso aiutarti con consigli su alimentazione, stile di vita e rimedi, anche per problemi specifici, tramite la mia consulenza naturopatica.



© Copyright - Sacre Radici - È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti di questo sito (testi, immagini, grafica e codice)